WhatsApp:

Drenanti: cosa sono, come funzionano?

25.12.2016 0 PHARMAGOLI NUTRITION
Drenanti: cosa sono, come funzionano?

Sempre più spesso si sentiamo parlare di prodotti drenanti.

Ma cosa sono esattamente?

Innanzitutto va fatta una distinzione essenzialmente tra due forme di drenanti, quelli per uso esterno e per uso interno.

Parliamo di uso esterno, naturalmente, per tutti quei prodotti che si applicano localmente sulle parti da trattare, effettuando anche un massaggio che favorisce il drenaggio linfatico e di conseguenza l'eliminazione dei liquidi in eccesso.

I drenanti ad uso interno sono tutte quelle preparazioni a base acquosa che si consumano nell'arco della giornata per favorire l'eliminazione dei liquidi in eccesso, con l'aiuto di una o più sostanze specifiche, aiutano ad eliminare i liquidi in eccesso. Esistono centinai di erbe officinali note alla scienza cosmetica per il loro effetto diuretico e drenante e dunque i prodotti in commercio si possono differenziare moltissimo tra loro, offrendo una vasta scelta.

Come funzionano?

Lo scopo principale dei drenanti è quello di smaltire i liquidi e che ci fanno sentire più gonfi e appesantiti. Nel caso di prodotti da applicare sulla pelle spesso la semplice azione dei principi attivi in un olio o una crema drenante non è sufficientemente efficace, ma è necessario prendersi del tempo per massaggiare il prodotto fino a completo assorbimento o addirittura imparare i movimenti di un massaggio drenante fai da te che favorisca il procedimento.

Nel caso dei prodotti da assumere per via orale invece abbiamo due scelte: optare per un'alimentazione che preveda cibi molto ricchi di acqua che favoriscano naturalmente la diuresi, oltre che curare al massimo l'idratazione e svolgere un po' di attività fisica che aiuti l'intero processo.

Altrimenti ci si può rivolgere a preparazioni erboristiche già pronte che offrono la possibilità di diluire nell'arco della giornata una certa quantità di prodotto drenante da assumere per stimolare la diuresi e dunque la pulizia interna da tossine e liquidi stagnanti.

Le tisane drenanti sono composte principalmente di sali minerali e fibre, una sola tazza ha il potere di riuscire a smuovere i liquidi in eccesso causa di cellulite, gonfiori, insufficienza venosa e ritenzione idrica.
 

Non confondere i prodotti diuretici con i drenanti!
Azione diuretica e drenante:
L'azione diuretica è ottenuta tramite una serie di estratti ricchi in flavonoidi e oli essenziali che intervengono rallentando il riassorbimento di acqua nei glomeruli renali, l'azione di quest'ultimi è abbastanza limitata, infatti esistono svariati farmaci i quali possono essere assunti su prescrizione medica che favoriscono l'azione diuretica con grande efficacia.

L'attività drenante è da intendersi come eliminazione per via renale dei metaboliti, cioè le sostanze tossiche provenienti da tutte le parti del corpo, insieme con l'acqua ad essi legata. Diretta conseguenza di queste due attività è la diminuzione della presenza di tossine e altri prodotti di scarto nell'organismo.

Azione Digestiva e depurativa
La stimolazione del sistema epato-biliare porta ad un incremento della produzione enzimatica, questo accelera la trasformazione degli elementi complessi in sostanze più semplici. Questo permette di migliorare il metabolismo del sistema digestivo, rendendo più facile l'assorbimento dei nutrienti da parte dei villi intestinali. Il miglioramento del sistema digestivo a sua volta comporta una riduzione nella produzione dei radicali liberi che si creano durante la digestione e, in genere, un minore affaticamento del fegato.

Regolazione della funzione intestinale
Un'alimentazione ricca di grassi e di sostanze ad elevato potere calorico ma con basso contenuto di fibre e sali minerali, rende difficoltoso il transito intestinale compromettendo la regolarità digestiva. L'assunzione regolare di fibre e cellulosa, accompagnata da un adeguato apporto idrico, permette di aumentare il volume della massa fecale, attraverso la stimolazione dei movimenti peristaltici che ne consentono una più rapida eliminazione.

Miglioramento del microcircolo periferico e del sistema linfatico
Una buona circolazione dei liquidi corporei, soprattutto nelle zone periferiche, permette di evitare ristagni (edemi) e migliora l'ossigenazione dei tessuti. I risultati immediatamente visibili sono una pelle lucente e purificata e la scomparsa di piccoli disturbi cui cominciavamo a rassegnarci: gambe pesanti, gonfiore, stanchezza o senso di spossatezza. Il miglioramento estetico origina da un reale miglioramento delle condizioni generali dell'organismo.

Riequilibrio salino corporeo
Stimolando la digestione, la diuresi e le funzionalità degli organi emuntori (soprattutto a livello cutaneo e renale), vengono inevitabilmente eliminati, insieme all'acqua, anche sali minerali. Questo potrebbe provocare uno squilibrio salino nei liquidi corporei, a cui un prodotto valido deve poter far fronte. Controllate che il diuretico assicuri il mantenimento dell'equilibrio salino apportando ad esempio potassio, cloruri, magnesio, ecc.

Alimenti drenanti e anticellulite: Frutta e verdura
E’ ovvio che una sana alimentazione e uno stile di vita adeguato vanno seguiti durante l’intero arco dell’anno ma è altrettanto vero che alimentarsi meglio e senza sforzo alcuno abbinando magari una più intensa attività sportiva risulta tutto più semplice con l’arrivo della bella stagione, l’allungarsi delle giornate e con una maggiore disponibilità e varietà di alimenti. 

Verdure anticellulite drenanti

  • Al primo posto tra gli alimenti anticellulite ci sono: le cipolle, preferibilmente le novelle o quelle di Tropea (più digeribili e meno profumate…) che consumate crude oltre ad apportare discrete quantità di magnesio e potassio svolgono un’efficace azione diuretica facilitando l’eliminazione dei liquidi accumulati in eccesso nei tessuti (una tra le tante cause che portano alla formazione della cellulite).

  • Le verdure cotte e crude o frullate, asparagi, barbabietole, carciofi, carote, cavolfiori, finocchi, lattuga, peperoni rossi e spinaci anche al carpaccio, possono essere consumate in abbondanza, possibilmente all’insalata o grigliate con l’aggiunta di pochissimo sale , il nemico numero uno della cellulite (trattiene i liquidi) e condite con aceto balsamico, aceto di mele o una spruzzatina di limone e con pochissimo olio.

Frutta anticellulite

Tra i tipi di frutta (fresca o frullata) ad azione drenante e anticellulite ricordiamoci di fare un largo consumo di albicocche, arance, pompelmi, frutti di bosco, fragole, lamponi, mirtilli, pesche, prugne tutti ugualmente benefici e preziosi anche per combattere la stitichezza e per prolungare più a lungo l’abbronzatura.

 

 

Tags: drenanti

Scrivi un commento