WhatsApp:

CLA : ACIDO LINOLEICO CONIUGATO

30.06.2016 0 PHARMAGOLI NUTRITION
CLA : ACIDO LINOLEICO CONIUGATO

Gli acidi linoleico coniugato (CLA) sono una famiglia di almeno 28 isomeri di acido linoleico si trovano soprattutto nelle carni e prodotti lattieri ottenuti dai ruminanti. Come suggerisce il nome, i doppi legami di CLA sono coniugati.

Storia dell’Acido linoleico coniugato

I CLA sono stati scoperti casualmente dai ricercatori in cerca di mutageni nella carne bovina. Nel 1979, i ricercatori dell’University of Wisconsin hanno applicato un estratto di carne alla pelle dei topi. I topi sono stati poi esposti a una sostanza molto cancerogena e quando i ricercatori hanno contato il numero di tumori sviluppati dai topi 16 settimane dopo, hanno scoperto, con loro grande sorpresa, che i topi esposti all’estratto di carne hanno avuto il 20% in meno di tumori. L’identità di questo anti-cancerogeno non è stata scoperta fino a quasi un decennio più tardi nel 1987 Michael Pariza, dove lo scienziato che ha scoperto CLA, in seguito osservò che “pochi anti carcinogeni, e certamente non altri acidi grassi conosciuti, sono efficaci quanto CLA nell’inibire la carcinogenesi in questi modelli.

Anche se il CLA è meglio conosciuto per le sue proprietà anti-cancro, i ricercatori hanno anche scoperto che i cis-9, trans-11 isomeri di CLA possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari ed aiutare a combattere l’infiammazione.

CLA è anche noto per le sue proprietà di gestione del peso corporeo, che comprendono la riduzione del grasso corporeo e l’aumento della massa muscolare magra. Oltre 30 studi clinici sono stati pubblicati per fare chiarezza sull’effetto del CLA sulla gestione del peso. Gli studi hanno dato risultati molto variabili, senza poter dare una conclusione finale chiara. Tuttavia una meta-analisi condotta nel 2007 mostra chiaramente che il CLA ha un piccolo impatto sulla massa grassa.

Nel luglio 2008, il CLA è stato oggetto di revisione da parte della FDA considerandolo un alimento “GRAS” (generalmente considerato sicuro) per delle categorie di alimenti, tra cui il latte liquido, yogurt, barrette alimentari, succhi di frutta e latte di soia. Con lo status di GRAS, le aziende alimentari sono ora in grado di aggiungere il CLA ai prodotti in queste categorie di alimenti.

 

Biochimica

La maggior parte degli studi sul CLA ha utilizzato una miscela d’isomeri in cui i c9 isomeri, t11-CLA e T10, C12-CLA sono stati i più abbondanti.

L’acido linoleico coniugato è sia un ” acidi grasso ‘trans’ e un ” acido grasso ‘cis’.

Il’ legame ‘cis’ provoca un punto di fusione più basso e apparentemente anche gli effetti benefici osservati sulla salute. A differenza di altri acidi grassi trans , non è dannoso, ma benefico. CLA è coniugato, e negli Stati Uniti,’ trans ” legami in un sistema coniugato non vengono contati come “grassi” trans “» ai sensi della normativa e l’etichettatura nutrizionale. CLA e i trans isomeri di acido oleico sono prodotte da microrganismi nel rumine dei ruminanti. Non ruminanti, compresi gli esseri umani, producono alcuni isomeri di CLA da trans isomeri di acido oleico, come l’acido vaccenico, che viene convertito in CLA di delta-9-desaturasi.

Dieta e Salute 

Antiossidanti e anti-cancro sono proprietà attribuite al CLA, e gli studi su topi e ratti mostrano risultati incoraggianti ostacolando la crescita di tumori nei tessuti della mammella, della pelle e del colon. E ‘stato riportato che il CLA può up-regolazione, il gene PTPRG soppressore del tumore, e può avere proprietà anti-cancro.

Un team europeo guidato dallo scienziato svizzero Lukas Rist ha trovato che le madri che consumano latte e carne con prodotti biologici hanno livelli di circa il 50 per cento più elevati di acido rumenico nel loro latte materno.

Trentaquattro studi d’intervento utilizzando CLA negli esseri umani hanno studiato gli effetti del CLA nel ridurre il grasso corporeo, in particolare il grasso addominale. L’effetto dei CLA sulla massa grassa è molto piccolo; quindi, non è la risposta alla prevalenza di obesità ma può essere usato come successivo strumento per quegli individui con un buon stile di vita, esercizio fisico e un programma sano per raggiungere e mantenere un peso corporeo ottimale.

La massima di riduzione del grasso corporeo è stata raggiunta con una dose giornaliera di 3.4g di CLA.

 

Possibili effetti negativi di CLA negli esseri umani

Ci sono indicazioni che l’uso d’integratori di CLA da parte di persone in sovrappeso potrebbero causare o aggravare l’insulino-resistenza, che può aumentare il rischio di sviluppare il diabete. La maggior parte degli integratori contengono miscele di isomeri di CLA: il cis-9, trans-11 isomero (l’isomero CLA predominante nel latte e manzo), nonché la, cis-12 (t10c12) isomeri trans-10. E ‘il trans-10, cis-12 isomero che è collegato a molti effetti collaterali negativi.

La ricerca indica che la supplementazione con t10c12 CLA aumenta notevolmente i tassi di stress ossidativo, a livelli notevolmente superiori rispetto a quella osservata nei forti fumatori.

Tuttavia, l’evidenza è controversa, e alcuni studi che utilizzano una miscela di c9t11 e t10c12 CLA non ha mostrato cambiamenti nella sensibilità all’insulina. Anche se i ricercatori non sono ancora sicuri degli effetti sulla salute a lungo termine del consumo di CLA dagli integratori, gli alimenti naturalmente arricchiti in CLA, come la carne di manzo e di prodotti lattiero-caseari, sono un’alternativa sicura.

In uno studio t10c12 CLA ha prodotto un aumento del 32% della concentrazione di colesterolo biliare che aumenta la probabilità di formazione di calcoli biliari.

Nel 2006, uno studio del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti ha suggerito che il CLA può indurre un’ essenziale ridistribuzione degli acidi grassi nei topi.

Le variazioni di acido docosaesaenoico (DHA) e acido arachidonico (AA) sono stati osservati in alcuni organi. Ad esempio, il CLA t10, c12 ha ridotto il contenuto di DHA di tessuto cardiaco del 25%, mentre nella milza il contenuto DHA e AA è crollato.

Il DHA è un acido grasso omega-3 importante per la salute cardiovascolare e la notevole riduzione di DHA nel tessuto cardiaco può avere gravi conseguenze per la salute. Al contrario, c9, t11 CLA non altera il contenuto di DHA nel cuore, ma ha ridotto il DHA leggermente nella milza.

Uno studio della supplementazione di CLA (pari quantità di c9, t11 e t10, c12) in pulcini hatchling (2005) ha mostrato un elevata mortalità e bassi tassi di schiusa tra i gruppi CLA-integrato, e anche una diminuzione dei livelli di DHA nel cervello dei pulcini CLA-trattati.

Fonti alimentari 

Di tutti gli alimenti, la carne di canguro può avere la più alta concentrazione di CLA.

I prodotti alimentari (ad esempio, montone e manzo) da ruminanti nutriti con erba sono buone fonti di CLA, e contengono molto di più di quanto quelle provenienti da animali alimentati con cereali.

In realtà, carne e latticini provenienti da animali nutriti con erba possono produrre 300-500% più CLA rispetto a quelli del bestiame alimentato la dieta abituale del 50% fieno, insilati, e il 50% del grano.

Le uova sono anche ricchi di CLA, ed è stato dimostrato che il CLA nelle uova sopravvive alle temperature incontrate durante la frittura.

Alcuni funghi come ” Agaricus bisporus ” e ” blazei ”, sono una fonte vegetale rara di CLA.

Scrivi un commento

Liquid error: Could not find asset snippets/sh_sbve-theme-snippet.liquid
x

Welcome to the Loyalty Points Demo Store :-)

Sign up and receive 5000 pts to test out in our Store.

Earning and redeeming PharmaGoli Points

$1
Earns you
5
$1
Redeems to
50

Ways you can earn

  • Product Purchase
  • Refer a friend
  • Share on social media

Learn more about our program